Città della Speranza devolverà le offerte raccolte a Mestre ai terremotati

Festival Show: Città della Speranza devolverà le offerte raccolte in Piazza Ferretto a Mestre alle famiglie terremotate

Considerata la gravità della situazione causata dal sisma nelle regioni dell’Italia centrale del 24 agosto scorso, la Fondazione Città della Speranza che, da sempre, si occupa delle gravi malattie che colpiscono l’infanzia, in accordo con il Comune di Venezia e la Produzione di Festival Show, per la tappa di Piazza Ferretto, ha deciso di devolvere quanto abitualmente viene raccolto nelle tappe del tour di Radio Birikina e Radio Bella & Monella alle famiglie con bambini in stato di difficoltà delle zone terremotate per dare loro un sostegno concreto. Durante la serata i volontari della Città della Speranza passeranno tra il pubblico di Piazza Ferretto per raccogliere le offerte.
“In momenti come questi – spiega l’Assessore Simone Venturini – dove eventi catastrofici sconvolgono la vita di intere comunità, devono riemergere i valori della solidarietà e dell’aiuto reciproco. L’immediata disponibilità che Fondazione Città della Speranza ha voluto manifestare per offrire un gesto concreto di vicinanza trova il pieno e convinto sostegno da parte del Comune di Venezia. La musica ancora una volta si fa strumento per toccare le nostre corde più sensibili. Invito tutti a riempire la Piazza e a dimostrare con quanta generosità possiamo aiutare chi ora è in difficoltà”.

“Ci sono dei momenti di tragedia e dolore nei quali ogni parola appare inopportuna – dice Paolo Baruzzo, copresentatore e coordinatore della kermesse. Chiediamo in un grande momento di festa come quello garantito da Festival show e dal Comune di Venezia, che tutta Piazza Ferretto offra un gesto concreto di solidarietà attorno alle popolazioni colpite, attraverso la raccolta organizzata dai volontari della Città della speranza, presentati sul palco, prima della raccolta, dall’editore di Radio Birikina e Rado Bella & Monella, Roberto Zanella”.

Inoltre, durante l’evento, sul palcoscenico sarà diffuso volte ricordato il numero nazionale attivato dalla Protezione civile 45500 affinché chiunque, non solo dalla Piazza, possa inviare un sms solidale per aiutare le persone colpite da questo dramma.